Giovedì, 13 Dicembre 2018

PREGA…..

AVE MARIA

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell'ora della nostra morte.

Amen.

 PADRE NOSTRO

Padre nostro che sei nei cieli

sia santificato il Tuo nome

venga il Tuo Regno

sia fatta la Tua volontà

come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano

rimetti a noi i nostri debiti

come noi li rimettiamo ai nostri debitori

e non ci indurre in tentazione

ma liberaci dal male

Amen.

 

 PREGA…..

AVE MARIA

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell'ora della nostra morte.

Amen.

 PADRE NOSTRO

Padre nostro che sei nei cieli

sia santificato il Tuo nome

venga il Tuo Regno

sia fatta la Tua volontà

come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano

rimetti a noi i nostri debiti

come noi li rimettiamo ai nostri debitori

e non ci indurre in tentazione

ma liberaci dal male

Amen.

GLORIA AL PADRE

Gloria al Padre

al Figlio

e allo Spirito Santo.

Come era nel principio

ora e sempre

nei secoli dei secoli.

Amen.

PRIMA DI INIZIARE L'ADORAZIONE AL SANTISSIMO LEGGI LE INDICAZIONI PER L'ADORATORE

CLICCA QUI

 ADORAZIONE IN DIRETTA

CLICCA SULLA FOTO PER INIZIARE L'ADORAZIONE AL SANTISSIMO

 

 

Cos'è un Esorcismo

Che cos'è un esorcismo?

L 'esorcismo è un sacramentale, una forma di Preghiera Pubblica e Solenne che si fa in nome e con l'autorità della Santa Chiesa, per mezzo di un sacerdote per l'appunto esorcista che abbia ricevuto un espresso mandato dal vescovo, o per mezzo del vescovo stesso (tutti i vescovi sono esorcisti), al fine di per liberare persone, oggetti e case dall'influenza o dalla possessione diabolica, ossia dall'azione straordinaria del maligno, e sottrarre così i soggetti e/o gli oggetti dal suo dominio.

U n esorcista può essere "aiutato" da laici o gruppi di preghiera (come ad esempio i gruppi di "preghiera e liberazione" di cui il vescovo esorcista Andrea Gemma è stato più volte promotore), ma resta chiaro il fatto che per poter effettuare un esorcismo ci vuole il sacerdote esorcista, solo lui può compiere il rito esorcistico e nessun altro!

L'esorcista, inoltre, ha il dovere di " usare circospezione e prudenza; non deve credere vessato dal diavolo chi invece soffre di una qualche malattia psichica ". Il diavolo, beninteso, rimane lo stesso di sempre e, così, i segni della sua presenza nell'individuo che sono "il parlare lingue sconosciute, mostrare una forza fisica non conforme all'età o allo stato di salute, ed esprimere con la blasfemia un'avversione viscerale a Dio ". Ciò non toglie, però, che laddove si possa credere di avere a che fare con una possessione diabolica, si abbia in realtà più spesso a che fare con una malattia psichica; un bravo esorcista saprà certamente discernere in merito. Oggi, poi, sono sempre di più gli esorcisti che utilizzano come strumento di indagine (in merito alla possibilità di una possessione o meno) il rito esorcistico stesso , magari con l'esorcismo breve di Leone XIII.

Perché l'esorcismo, poi, possa essere efficace e realmente di aiuto al posseduto, c'è bisogno che questi abbia la volontà di essere liberato: Dio, nella sua infinita misericordia, è dispensatore di infinite Grazie, ma non può imporci la Grazia. Solo la volontà di conversione e la costanza nella preghiera e nella frequenza ai Sacramenti consente l'efficacia dell'esorcismo. Diversamente si dimostra un'inutile fatica.

Non a caso Gesù ci ammonisce: " Quando lo spirito immondo esce da un uomo, se ne va per luoghi aridi cercando sollievo, ma non ne trova. Allora dice: Ritornerò alla mia abitazione, da cui sono uscito. E tornato la trova vuota, spazzata ed adorna. Allora va, si prende sette altri spiriti peggiori ed entra a prendervi dimora; e la nuova condizione di quell'uomo diventa peggiore della prima. Così avverrà anche a questa generazione perversa " (Mt. 12,43).

La durata di un esorcismo è variabilissima; sempre secondo il settantaquattrenne padre Amorth, che ha all'attivo circa 40 mila esorcismi: " E' rarissimo l'esito in qualche mese, raro in un anno o due; per un caso di media gravità occorrono 4 o 5 anni, con un esorcismo alla settimana ".

Ricorda: il demonio è un essere concreto che: " va in giro per il mondo come un leone ruggente, cercando le anime da divorare ". Il diavolo è sempre in agguato ed occorre essere sempre guardinghi. Il Concilio Vaticano II è chiaro al proposito: " Tutta intera la storia umana è pervasa da una lotta tremenda contro le potenze delle tenebre; lotta cominciata fin dall'origine del mondo e destinata a durare, come dice il Signore, fino all'ultimo giorno ". (Gaudium et spes, 37).

 

 

fonte: esorcismo.altervista.org

Interventi di Padre Amorth

Il Santo Rosario un Sasso contro satana!

Recitiamolo incessantemente!

Clicca sulla foto per recitare il Santo Rosario!

Misteri Gaudiosi

Lunedi

Sabato

Misteri Dolorosi

Martedì 

Venerdi

Misteri Gloriosi

Mercoledi 

Domenica

Misteri Luminosi

Giovedi

 

Citando padre Amorth:“Durante un esorcismo attraverso la persona posseduta, satana mi ha detto:

ogni Ave Maria del Rosario, è per me una mazzata in testa.

Se i cristiani conoscessero la potenza del Rosario per me sarebbe finita!”.

Pregate il Santo Rosario!